Skip to main content

Home / Blog

Isolamento nelle case in legno, il legno è un buon isolante?

Home / Blog

Isolamento nelle case in legno, il legno è un buon isolante?

Isolamento nelle case in legno, il legno è un buon isolante?

Il legno è stato utilizzato dall’alba dell’umanità come materiale da costruzione, grazie alla sua disponibilità e alle sue eccellenti proprietà isolanti. Tuttavia, quando si parla di isolamento nelle case in legno, è importante comprendere appieno le caratteristiche del legno come isolante termico. In questo articolo, esploreremo il ruolo del legno nell’isolamento termico delle abitazioni in legno.

 

Legno come Isolante Termico

Il legno è noto per la sua capacità di isolamento termico ed è ampiamente utilizzato nelle regioni settentrionali del globo, dove le temperature possono scendere notevolmente al di sotto dello zero. La sua efficienza come isolante, tuttavia, dipende da diversi fattori chiave.

 

1. Densità e Spessore del Legno

La densità del legno varia a seconda del tipo di legno utilizzato. Ad esempio, la conifera nordica a crescita lenta, utilizzata da Mardello, offre un ottimo compromesso in termini di sostenibilità termica ed ambientale. La densità influisce direttamente sulla capacità del legno di fornire isolamento termico. Inoltre, lo spessore delle pareti in legno è un fattore determinante. Maggiore è lo spessore, maggiore sarà l’efficacia dell’isolamento. Mardello Classic ha sviluppato pareti in legno a doppio strato, inserendo all’interno una o più lastre di materiale coibentante, utilizzando solo materiali coibentanti certificati o fibra di legno.

 

2. Resistenza Termica R (R-Value)

Per valutare l’efficacia dell’isolamento termico, viene utilizzato un indicatore chiamato “valore R” o “R-Value“. Questo valore misura la capacità di un materiale di resistere al passaggio del calore. I legni di alta densità hanno R-Value più elevati, il che significa che offrono un migliore isolamento termico. Tuttavia, in regioni con climi estremi, il legno da solo potrebbe non essere sufficiente per soddisfare gli standard moderni di efficienza energetica. In questi casi, è consigliabile aggiungere uno strato variabile di materiale isolante.

 

3. Ponti Termici

Anche se il legno è un buon isolante, le case in legno possono essere soggette a ponti termici, che sono aree in cui il calore può passare più facilmente attraverso le pareti. Questo può accadere in corrispondenza dei giunti o dei collegamenti tra diverse parti della struttura. Per combattere questo problema, è comune l’uso di isolanti aggiuntivi, come pannelli isolanti o schiume, per garantire un isolamento uniforme e ridurre la dispersione di calore.

 

4. Isolamento Acustico

Oltre all’isolamento termico, il legno ha anche ottime proprietà di isolamento acustico. Le pareti in legno possono assorbire e riflettere il suono in modo efficace, rendendo le case in legno piacevoli in termini di comfort acustico. Questo rende le abitazioni in legno una scelta eccellente per chi desidera ridurre il rumore esterno.

 

5. Combinazioni di Materiali

Per ottenere il massimo beneficio in termini di isolamento termico ed energetico, molte case in legno utilizzano una combinazione di materiali. Questi possono includere pannelli isolanti, barriere al vapore e sistemi di riscaldamento e raffreddamento efficienti dal punto di vista energetico. Questo approccio consente di garantire il massimo comfort e di ridurre i costi energetici nel tempo.

Il legno è un buon isolante termico, ma la sua efficacia dipende da diversi fattori. È importante considerare il tipo di legno utilizzato, lo spessore delle pareti, l’uso di materiali isolanti aggiuntivi e la conformità agli standard energetici locali. Mardello è specializzata nella creazione di case in legno ben isolate e può offrire consulenza e soluzioni personalizzate per garantire un elevato livello di isolamento termico nelle abitazioni in legno. Contattaci per maggiori informazioni.